Gigi Dessì, La malattia di Dio

Fedeltà alla poesia. Fedeltà al sentire poetico. Questo è il primo pensiero davanti a quest'ultima opera di Gigi Dessì, "La malattia di Dio", poemetto che è stato in gestazione per dieci anni circa.In questo libro troviamo, o meglio ritroviamo, il verso franto il poemetto diviso in strofe brevi che riconducono alla domanda più angosciosa: ma perché Dio permette tutto il dolore del mondo? E perché il dolore personale, la malattia?Il pregio di questo poemetto è che la voce del poeta, pur con il doloroso percorso di vita che affiora dai versi, non cancella la riflessione più universale, più generale, che invece ne risulta esaltata e rafforzata.Se Dio è costantemente chiamato in causa per il suo presunto silenzio, a fare da contraltare, come presenza salvifica, c'è Orsola, la compagna di una vita, il "vincastro" della dedica. 

16,00 €
Please select variants first