Oliver Friggieri, I bambini arrivano in nave

Scritto in maniera limpida e dinamica, il romanzo di Oliver Friggieri, scrittore molto noto nell'ambiente letterario internazionale, ha il pregio di farsi leggere fino infondo tutto d'un fiato, lasciando alla fine, tra le altre impressioni, quella di una burocrazia ecclesiastica che mortifica in qualche modo la missione evangelica per prediligere l'abito del perbenismo.

Intorno alla chiesa di un villaggio e alla figura del suo sacerdote, Padre Grejbel, si sviluppano le vicende di una ragazza, Susanna, ingannata, nella sua ingenuità, da un giovane che le ha fatto credere che i bambini giungono in nave, e non attraverso il parto della donna che li porta in grembo.

Una volta scopertasi incinta Susanna si trova a lottare, oltre che contro l'ambiente, anche con l'intransigenza dei genitori che non sopportano lo scandalo di una figlia non sposata in attesa di un bambino. Disperata, la ragazza si rifugia nella vallata, dove ha fatto l'amore, con l'intento di chiudere la partita.

Nel momento in cui il dramma sta per compiersi appare sulla scena la figura salvifica del sacerdote che ha le giuste parole di conforto per la giovane disperata.

L 'aiuto che il sacerdote, non solo le promette, ma le assicura in concreto, sarà causa per lui di una serie di problemi in quattro dovrà lottare contro la maldicenza dell'ambiente e l'intervento molto duro della Curia nei suoi confronti. [...] (dalla prefazione di Bruno Rombi)

18,00 €
Please select variants first